Biodiversità del suolo

11. Maggio

Come influisce la biodiversità del suolo sulla salute delle piante, degli animali e dell’uomo?

Come influisce la biodiversità del suolo sulla salute delle piante, degli animali e dell’uomo? Si parlerà di questo nel colloquio organizzato dalla Piattaforma Biodiversità dell’Alto Adige l’11 maggio al Museo di Scienze Naturali. Visibile anche online.

Sotto i nostri piedi c’è un mondo veramente affascinante: il suolo, la fabbrica della vita. Oltre un quarto di tutte le specie viventi vive nel suolo. La biodiversità del suolo, in particolare quella dei microorganismi, ha un ruolo di primaria importanza nella salute delle piante, degli animali e dell’uomo. Negli ultimi anni, diverse tecniche basate sull’utilizzo del DNA ambientale sono state proposte per studiare le diverse specie che vivono nei suoli, inclusi batteri, funghi e metazoi. Questo approccio basato sul DNA ambientale può ragionevolmente districare alcuni possibili interazioni che avvengono fra questa diversità del sottosuolo e quella di piante e animali.

Luigimaria Borruso affronterà questo tema nel colloquio organizzato dalla Piattaforma Biodiversità dell’Alto Adige in lingua italiana dal titolo “L’importanza nascosta della biodiversità del suolo nella salute delle piante e degli animali: rendere visibile l’invisibile”. Borruso è ricercatore presso la Libera Università di Bolzano dove si occupa di studiare la biodiversità dei suoli naturali e agricoli con tecniche basate sul DNA ambientale.

 

Il colloquio si tiene mercoledì 11 maggio alle ore 18 al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, l’ingresso è gratuito. È necessaria la prenotazione online sito del museo al link https://app.no-q.info/naturmuseum-sudtirol/calendar#/event/114783. La conferenza può essere seguita anche online sul canale YouTube del museo al link https://youtu.be/IF07QgETMfU.

 

 

La Piattaforma Biodiversità dell’Alto Adige è nata nel 2020 su iniziativa del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, dalla Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo del territorio della Provincia autonoma di Bolzano e dal team di monitoraggio della biodiversità di Eurac Research. L’obiettivo è quello di costruire una rete che coinvolga tutti gli attori e le istituzioni attive nel campo della biodiversità.

Info: tel. 0471 412964.

Qui potete trovare ulteriori articoli

29. Aprile
La Luna dal salotto!
4. Febbraio
Gola di Favogna: il paradiso delle farfalle

Non mancare ai nostri prossimi eventi!

Se desideri, ti mandiamo una volta al mese una nostra newsletter. Iscriviti subito!