Un viaggio nel mondo delle formiche

Tema: Museo
9. Ottobre

Come parte del suo tirocinio, Fabian (15 anni) ha aiutato a prendersi cura formicaio del museo. Ecco le sue impressioni, illustrate da Nadia Dalla Costa.

Ehi, hai mai visitato il mondo delle formiche? Se non ti è mai capitato, al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige sei nel posto giusto! Le formiche fanno parte della famiglia delle Formicidae e vivono nelle foreste e in altre aree boscose. Formano complesse colonie con una notevole struttura sociale e processi di lavoro cooperativo. Una di queste colonie si trova al secondo piano del Museo di Scienze Naturali a Bolzano.

 

Quando ho visitato per la prima volta il regno delle formiche, sono rimasto affascinato dalla complessità e dall’organizzazione che ho potuto osservare. Le formiche stavano diligente-mente raccogliendo il cibo e portandolo nel loro nido, mentre altre operaie erano occupate a espandere e riparare la loro dimora. Ero stupito dalla perfetta coordinazione delle attività di questi piccoli insetti e da come ogni individuo aveva il suo ruolo specifico nella comunità. Non potevo fare a meno di meravigliarmi mentre osservavo l’anatomia di queste minuscole creature e seguivo le loro straordinarie abilità.

 

Anche la comunicazione all’interno della colonia è notevole. Le formiche utilizzano segnali chimici per parlare tra loro e scambiare informazioni su cibo o pericoli. Spesso, mentre le nutrivo, mi sono trovato improvvisamente circondato da un intero esercito.

 

Particolarmente interessanti sono le strade delle formiche. Esistono anche in natura, ma nel nostro formicaio sono formate da tubi che collegano diversi cubi di plexiglas. Gli insetti le usano per trasportare cibo, altri materiali o cadaveri di formiche dentro o fuori dal nido. Lavorano insieme con grande precisione e seguono le tracce odorose delle loro compagne che indicano la strada.


Nella zona dedicata al cibo, forniamo alle formiche una grande varietà di alimenti per sod-disfare le loro esigenze. Un’opzione molto popolare è la gelatina, sembra che ne apprezzino il gusto e la consistenza, ma anche il prosciutto va forte. Con entusiasmo si gettano su picco-li pezzetti e li trascinano nel nido. Anche il cibo per pesci è sul menu. Sembra che alle for-miche piaccia l’odore e il sapore e lo accolgano volentieri come parte della loro dieta. Naturalmente, non può mancare l’acqua con il miele! È sorprendente quanto siano varie le loro preferenze!

 

All’estremità opposta del loro habitat si trova il cimitero delle formiche. Ne hai mai sentito parlare? Le operaie portano le formiche decedute al “cimitero”. È sorprendente vedere le al-tre formiche trasportare i loro compagni morti e portarli al loro luogo di riposo. Anche i ri-fiuti come i bozzoli delle larve e i resti di cibo vengono smaltiti qui, a una certa distanza dal formicaio.

 

Lavorare con le formiche è un compito affascinante e gratificante. L’alimentazione, la puli-zia dei terrari e l’umidificazione sono aspetti cruciali per garantire la salute della colonia.

 

Queste attività vengono svolte ogni mattina alle 8, in modo che i visitatori che arrivano alle 10 possano osservare il formicaio senza essere disturbati. Il Museo di Scienze Naturali offre anche mostre interattive sul tema delle formiche e workshop per i bambini delle scuole dell’infanzia e delle elementari, dove i piccoli visitatori possono imparare di più sull’argo-mento.

 

Venite a darci un’occhiata!

 

Qui potete trovare ulteriori articoli

Rettili dell’Alto Adige
27. Agosto
L‘uomo sulla Luna: il film del Museo di Scienze

Non mancare ai nostri prossimi eventi!

Se desideri, ti mandiamo una volta al mese una nostra newsletter. Iscriviti subito!
Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. Si prega di riprovare più tardi.
Grazie per il suo messaggio. È stato inviato.