GreenPass

Per visitare il museo dovete essere in possesso del Green Pass. A partire dal 6 dicembre 2021 dovrete invece munirvi del “Super Green Pass” (guarito o vaccinato).

Collezione di coleotteri di Alexander von Peez (1903-1981)

La collezione privata di coleotteri di maggior pregio in Alto Adige é quella creata da Alexander von Peez, bressanonese d’adozione.

Dopo il suo trasferimento in Alto Adige, il Dipl.-Ing. Alexander v. Peez (1903-1981) si è dedicato per oltre quattro decenni alla individuazione e raccolta di esemplari della fauna di coleotteri locali. La “Collezione Peez” è una “collezione generica di coleotteri”, ossia una raccolta faunistica generale in cui sono equamente considerate tutte le famiglie di coleotteri presenti in Alto Adige. Oltre al materiale principalmente proveniente dal territorio provinciale, la collezione comprende, per il 25% circa, anche esemplari raccolti all’estero (Austria, Germania e Svizzera) e in Trentino. Essa raccoglie inoltre singoli esemplari originari delle regioni dell’Italia centro-meridionale, dell’Inghilterra, dell’Africa meridionale, America, Norvegia, Francia, Balcani e Grecia.

 

La collezione comprende quasi 5000 specie di coleotteri in circa 38000 esemplari. Le scoperte della sua scrupolosa attività scientifica sono raccolte nell’opera “Die Käfer von Südtirol” pubblicata nel 1977 in collaborazione con l’allievo Manfred Kahlen e nella quale sono indicate per l’Alto Adige ben 4.172 specie di coleotteri, testimoniati e documentati nella sua collezione. La raccolta riflette perfettamente l’estrema precisione e minuziosità del lavoro di von Peez. Perfettamente preparati, gli esemplari sono corredati di descrizioni molto dettagliate. La stessa meticolosità si ritrova nella determinazione.

 

La collezione Peez fu acquistata dal museo nel 1981 dal lascito del ricercatore. Manfred Kahlen (Innsbruck) e Klaus Hellrigl (Bressanone) procedevano, con un adeguamento della collezione, alla nomenclatura attualmente valida e ad una sua risistematizzazione. Nel 2016-2018 Manfred Kahlen riviediert alcune specie della collezione Peez e ha pubblicato le nuove scoperte nella monografia “Die Käfer von Südtirol” (2018). Negli anni 2001-2003, la collezione Peez veniva infine digitalizzata e inserita nella banca dati del Museo e gli esemplari sistemati in teche moderne con protezione antiparassitaria. Nel 2016-2018 Manfred Kahlen ha fatto la revisione di alcune specie della collezione Peez e ha pubblicato le nuove conoscenze nella monografia “Die Käfer von Südtirol” (2018).