Prenotazione

Oggi, lunedì 3 agosto io museo rimarrà aperto dalle ore 10.00 alle 18.00

 

Attenzione: Poiché il numero massimo di visitatori del museo è limitato, vi consigliamo di prenotare la vostra visita chiamandoci al 0471 412964.

Le conifere permiane ci raccontano i cambiamenti ambientali/climatici

2018
 - 
2018

Il Permiano (299-251 milioni di anni fa) è stato caratterizzato da notevoli fluttuazioni climatiche. Ma come le piante conservano questi segnali? Ce lo raccontano le analisi geochimiche.

Il Permiano (299–251 milioni di anni fa) è un periodo caratterizzato da notevoli cambiamenti climatici, geologici ed ecologici. Al pari di quanto accade oggi, gli ecosistemi “registrano“ questi cambiamenti e si evolvono nel tempo. Gli studi portati avanti nell’ambito di diversi progetti di ricerca dal Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, in collaborazione col MUSE di Trento, hanno permesso, negli ultimi anni, di portare alla luce importanti collezioni paleobotaniche permiane, come quelle provenienti dalla più antica località di Tregiovo (Kunguriano, Permiano inferiore, 276–274 milioni di anni) e dalla più recente località del Bletterbach (Wuchapingian, tardo Permiano, 256–254 milioni di anni). Queste paleoflore sono caratterizzate dalla dominanza di conifere, che rappresentano un gruppo di grande successo durante tutto il Permiano. Lo studio multidisciplinare di questo straordinario e diversificato gruppo di piante permette di ottenere varie informazioni. Il focus principale del progetto riguarda lo studio geochimico e mofologico delle conifere fossili del Permiano del sudalpino. L‘utilizzo dei dati ottenuti servirà non soltanto a delineare dei range morfologici fogliare delle diverse specie di conifere, ma anche a fornire ricostruzioni paleoambientali più precise ed ottenere informazioni più dettagliate sull’ecologia di queste piante. Un approccio morfometrico basato sulla misurazione di alcuni parametri fogliari permette di delineare dei range dimensionali che supportano l’analisi tassonomica quando, ad esempio, le caratteristiche epidermiche non sono note perché le cuticole non sono preservate. Mentre lo studio geochimico della materia organica delle conifere può fornire informazioni di vario genere, non solo sulle condizioni paleoambientali, ma sulla loro paleoecologia.

 

Lo studio morfometrico e geochimico delle conifere Permiane può essere applicato ad altri gruppi di piante e ad altri intervalli di tempo. Pertanto, rappresenta un esempio ed un modello per studi futuri.