Il DNA ambientale

Tema: Novità
11. Settembre

Il DNA, rilasciato in piccole quantità dagli organismi nell’ambiente, e la grande opportunità che offre per il monitoraggio dei processi e delle procedure della biodiversità, saranno oggetto di un colloquio organizzato dalla Piattaforma Biodiversità dell’Alto Adige il 13 settembre al Museo di Scienze Naturali. Visibile anche online.

L’analisi del DNA ambientale sta rivoluzionando il monitoraggio della biodiversità, poiché permette di valutare la diversità organismica su larga scala e con un dettaglio tassonomico senza precedenti. Magdalena Nagler, ricercatrice senior e borsista Marie Curie presso l’Istituto per l’ambiente alpino dell’Eurac, nella sua attività di ricerca sta studiando l’utilità di separare il DNA ambientale in frazioni extracellulari e intracellulari per migliorare le conoscenze ecologiche. Sottoponendo i campioni a lavaggi sequenziali, si separano le due frazioni, seguiti dall’estrazione del DNA e dalle analisi a seguire. L’approccio è molto semplice ma approfondisce il campionamento, riduce i rilevamenti falsi positivi nel monitoraggio del DNA ambientale, può distinguere le specie autoctone e alloctone e rivela l’attività microbica e lo stato fisiologico.

Nel corso della conferenza in lingua tedesca „Umwelt-DNA im Boden und ihre Fraktionen: neue Einblicke für ein verlässliches molekulares Biodiversitäts-Monitoring“ organizzata dalla Piattaforma Biodiversità Alto Adige mercoledì 13 settembre alle ore 18 presso il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, Nagler presenterà gli spunti della sua ricerca, ma anche i risultati delle ultime pubblicazioni su questo tema.

 

L’ingresso è gratuito. È consigliata la prenotazione sul sito web del Museo di Scienze Naturali . Il colloquio può essere seguito anche online sul canale YouTube del museo.

 

Info: 0471 412964

Qui potete trovare ulteriori articoli

29. Gennaio
Primo convegno di LIFEstockProtect Protezione del bestiame
23. Febbraio
Intervista con Evelyn Kustatscher

Non mancare ai nostri prossimi eventi!

Se desideri, ti mandiamo una volta al mese una nostra newsletter. Iscriviti subito!
Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. Si prega di riprovare più tardi.
Grazie per il suo messaggio. È stato inviato.