Prenotazione

Poiché il numero massimo di visitatori del museo è limitato, consigliamo di prenotare la vostra visita tramite il modulo online.

Max Valier – Il pioniere della missilistica

15. Maggio

A 90 anni dalla scomparsa una conferenza per ricordare il pioniere altoatesino

Giovedì 14 maggio, a partire dalle ore 17.30, sul canale YouTube di UPAD verrà trasmessa in diretta streaming la conferenza in lingua italiana “Max Valier – Il pioniere della missilistica” organizzata da MUA (Movimento Universitario Altoatesino) e Fondazione Upad in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, l’Istituto Superiore – TFO Max Valier di Bolzano e il Planetarium Alto Adige. Il giorno successivo, venerdì 15 maggio 2020, alle ore 11, conferenza in lingua tedesca sul sito del Planetarium Alto Adige. L’appuntamento si aprirà con un saluto in diretta dell’astronauta Paolo Nespoli.

 

La figura di Max Valier

Max Valier è stato un astronomo, scrittore e pioniere della missilistica altoatesino, nato a Bolzano il 9 febbraio del 1895 e morto a Berlino il 17 maggio del 1930. Già in gioventù aveva intrapreso gli studi in astronomia, meteorologia, matematica e fisica, ma dovette interromperli a causa dello scoppio della prima guerra mondiale. Prestò servizio nell’esercito austro-ungarico, prima nel servizio meteorologico, poi nell’aeronautica come pilota collaudatore di aerei. Dopo la guerra si dedicò alla scrittura di opere scientifiche e fantascientifiche e una sua opera, Der Vorstoß in den Weltenraum (L’avanzata nello spazio), scritta assieme al fisico tedesco Hermann Oberth, riscosse un tale successo da essere pubblicata in sei edizioni dal 1924 al 1930. Morì a causa di un incidente durante i suoi esperimenti il 17 maggio del 1930, a Berlino, ed è sepolto nel Westfriedhof di Monaco di Baviera. I suoi lavori sui razzi a propulsione ispirarono Wernher von Braun, una delle figure principali nello sviluppo della missilistica nella Germania nazista prima e negli Stati Uniti poi. La figura di Max Valier è talmente celebre che i suoi lavori sono spesso ricordati addirittura dalla NASA, tra i capostipite del programma spaziale; gli è stato inoltre intitolato un cratere sulla faccia nascosta della Luna, il Cratere Valier.

 

La conferenza

Giovedì 14 maggio, a partire dalle ore 17.30, sul canale YouTube di UPAD (www.upad.it/youtube) si terrà una conferenza in diretta streaming: ne parleremo con l’astrofisico dott. David Gruber, direttore del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, grande esperto della figura di Max Valier (ha già avuto modo di tenere sul territorio diverse conferenze a lui dedicate) e con la prof.ssa Barbara Willimek, dirigente dell’Istituto Superiore TFO “Max Valier” di Bolzano. La Technologische Fachoberschule “Max Valier” è infatti l’unica scuola al mondo ad aver lanciato in orbita, nel 2017, un satellite artificiale, il Max Valier Sat. L’appuntamento si aprirà con un saluto in diretta dell’astronauta Paolo Nespoli, nel suo ruolo di primo premiato al Max Valier Award 2019.

 

La conferenza in lingua tedesca si terrà invece venerdì 15 maggio 2020 alle ore 11.

 

L’evento è promosso dal comitato organizzatore del Max Valier Award (che si è tenuto lo scorso ottobre). La conferenza si inserisce in una serie di #dialoghicongliesperti che MUA e Fondazione Upad stanno organizzando grazie al sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano (Ufficio per il Diritto allo Studio ed Ufficio Educazione Permanente) e del Comune di Bolzano (Ufficio alla Cultura).

Qui potete trovare ulteriori articoli

17. Luglio
Vendita: farina di basalto
17. Maggio
Giornata Internazionale dei musei 2020