Il museo è aperto anche il lunedì di pasqua (1 aprile 2024)!

Rivista Gredleriana presenta nuove specie animali e vegetali

Tema: Museo
28. Dicembre

Una specie di ranuncolo nuova per la botanica avvistata presso Valdaora ed una specie di libellula al Lago di Caldaro nonché una specie di farfalla in Val Venosta, mai viste fino ad ora in Alto Adige: I risultati delle ultime ricerche sulla flora e la fauna dell’Alto Adige sono presentate dal nuovo numero della rivista del Museo di Scienze Naturali Gredleriana 23.

Quante specie animali e vegetali vivono sulla Terra? Nessuno fino ad ora ha saputo dare una risposta a questa domanda. Tuttavia, il numero delle nuove scoperte di specie animali e vegetali fornisce un’indicazione: l’Istituto internazionale per l’esplorazione delle specie parla di circa 18.000 nuove specie all’anno – quasi 50 al giorno.

 

Le scoperte di specie animali e vegetali nuove, riferite all’Alto Adige, sono il tema della rivista specializzata Gredleriana, pubblicata annualmente dal 2001 dal Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige con l’obiettivo di ampliare la conoscenza e la comprensione della natura locale. Il nome lo prende dal naturalista di origine nordtirolese Padre Vinzenz Maria Gredler (1832-1912), che segnò come nessun altro la ricerca del XIX secolo in Tirolo.

 

Il numero 23, di recente pubblicazione, riporta ad esempio una notizia sensazionale, ovvero la scoperta – fatta proprio in Alto Adige – di una specie di ranuncolo precedentemente sconosciuta alla scienza. Si tratta di una specie del gruppo Ranunculus auricomus, molto difficile da identificare, avvistato da Reinhard Bachmann, membro del gruppo di lavoro Flora dell’Alto Adige, qualche anno fa nei pressi di Valdaora. L’esperto Franz G. Dunkel l’ha riconosciuto come una specie fino al quel punto sconosciuta e l’ha descritta come la nuova specie Ranunculus dallatorrei (in onore dell’autore della flora storica del Tirolo, Karl Wilhelm Dalla Torre). Questa scoperta ha arricchito la scienza con una specie vegetale, fino ad oggi conosciuta solo in Alto Adige.

 

In un altro articolo su Gredleriana 23 invece Felix Puff, Andreas Hilpold, Christian H. Schulze ed Elia Guariento di Eurac Research e del Dipartimento di Botanica e Ricerca sulla Biodiversità dell’Università di Vienna, parlano dell’obelisco violetto (Trithemis annulata), una specie di libellula avvistata per la prima volta in Trentino-Alto Adige (in precedenza solo in Africa, nell’Italia meridionale, in Spagna, in Francia meridionale ed infine anche nell’Italia settentrionale). Una vasta popolazione riproduttiva è stata osservata al Lago di Caldaro da agosto a ottobre 2023, insieme a due singoli maschi in altri laghi. Si tratta del primo avvistamento di questa specie nelle Alpi e quindi di un’indicazione della rapida espansione della specie in Europa negli ultimi anni, causata probabilmente dal riscaldamento globale. È quindi probabile che prima o poi la specie formerà popolazioni anche a nord delle Alpi.

 

Un’altra specie nuova per l’Alto Adige, infine, è la farfalla Erebia flavofasciata: il suo areale di distribuzione principale è la Svizzera meridionale, ma sono stati trovati esemplari anche in Piemonte e nel Tirolo settentrionale vicino al confine con la Svizzera e la scorsa estate anche in Alto Adige, precisamente nel Gruppo del Sesvenna sul versante sud-occidentale della Val d’Avinga a circa 2600 metri di quota. Questo avvistamento estende verso est l’area di distribuzione precedentemente nota di questa specie e arricchisce la Val Venosta, già molto ricca di farfalle, di un’ulteriore specie (in Alto Adige il numero di specie di farfalle con quest’ultima sale a 186). Considerata particolarmente sensibile ai cambiamenti climatici è classificata dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) come “potenzialmente minacciata” a livello mondiale e “minacciata” in Italia; Elia Guariento, Emanuele Repetto e Andreas Hilpold di Eurac Research nel loro articolo su Gredleriana suggeriscono pertanto di prendere in considerazione misure di conservazione per la Val d’Avinga.

 

La rivista Gredleriana 23 è disponibile al prezzo di 25 euro nello shop del museo o gratuitamente nella versione online sul sito del museo a questo link .

 

Info: tel. 0471 412964

Qui potete trovare ulteriori articoli

13. Aprile
Pipistrelli in città
Tema: Museo
19. Gennaio
La varietà delle rocce in Alto Adige

Non mancare ai nostri prossimi eventi!

Se desideri, ti mandiamo una volta al mese una nostra newsletter. Iscriviti subito!
Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. Si prega di riprovare più tardi.
Grazie per il suo messaggio. È stato inviato.